Local SEO: la guida definitiva per la promozione locale su Google

Questo articolo lo dedico ai proprietari delle attività locali che smanettano un po’ con l’html e con Google+.

In questo articolo infatti troverete tutti i passi necessari per superare i vostri competitor in Google.

Ecco quindi i passi da seguire per aumentare la visibilità della vostra attività in Google:

1. Aprite la pagina Google plus Local della vostra attività
La prima e più importante azione da fare è sicuramente questa. La pagina Google+ Local collegata al sito è fondamentale se desiderate avere visibilità nelle ricerche locali.

Local SEO Apertura Pagina Google Plus

 

2. Identificate delle keyword che descrivano al meglio la vostra attività
Ci sono diversi strumenti che potete utilizzare, il migliore rimane sempre il Keyword Planner di Google AdWords.

Google Keyword Planner

 

3. Ottimizzate il sito per le keyword locali
Le ottimizzazioni insite ed offsite devono essere fatte in quest’ottica, accanto alla keyword principale aggiungete la keyword per geo-localizzare l’attività o il servizio che offrite ai vostri clienti.

 

4. Ottimizzate le immagini (attributi alt e didascalia)
Assicuratevi di includere all’interno dell’attributo alt dell’immagine una keyword geo-localizzata. Nella didascalia riportate una breve descrizione della foto, inserendo anche qui la keyword geo-localizzata.

[syntax type=”html|php|js|css”]<img src=”…” alt=”keyword + località” />[/syntax]

 

5. Includete nel chi siamo e nei contatti la Google Maps e l’indirizzo fisico
Sulle pagine del chi siamo e dei contatti deve sempre essere presente l’indirizzo e la mappa di Google Maps. Questa azione rafforzerà il valore che Google attribuisce al vostro sito.

 

6. Incoraggiate i vostri clienti a lasciare recensioni
Per i risultati di ricerca in ambito locale, uno dei fattori di ranking sono le recensioni rilasciate dai vostri clienti.
Siate quindi sempre gentili con i vostri clienti e invitateli a farvi lasciare una recensione.

recensioni

 

7. Rispondete sempre alle recensioni
Rispondere alle recensioni dei clienti siano esse positive o negative dimostra che vi preoccupate e ci tenete alla vostra attività e quindi di conseguenza anche alla soddisfazione del cliente.

Come rispondere?

Ecco un esempio di risposta per recensione negativa:

Gentile [NOMINATIVO] mi dispiace per la tua esperienza negativa con  il nostro [prodotto / servizio].
Ti prego di accettare questo buono sconto, torna a trovarci e vedrai che si è trattato di un disguido.Grazie e ancora una volta, le nostre scuse! ”

Dove incentivare le recensioni:

  • Google Plus
  • TripAdvisor
  • Pagine Gialle
  • Yelp
  • Guida Michelin
  • Foursquare
  • Booking.com
  • Expedia

 

8. Usate landing page specifiche se offrite differenti servizi o disponete di attività in più sedi.
Se avete luoghi diversi l’ideale è creare una pagina di destinazione diversa per ogni posizione. Proprio come si è creato una pagina per ogni località è altamente consigliato creare una pagina per ogni servizio / prodotto che offrite.

 

9. Fate Network: cercate di ottenere link da altre imprese a voi vicine.
Fate pubblicare il vostro business all’interno della vostra camera di commercio per ottenere un link da loro.
Cercate di sponsorizzare eventi locali come le sagre paesane, le feste o gli eventi di beneficenza.

 

10. Iscrivete la vostra attività nelle directory locali
Yelp, Foursquare, Google Plus, Bing places e altre directory locali.

Yelp - Directory Locali

 

11. Assicuratevi la presenza del NAP in tutte le pagine del vostro sito, e nei siti che vi linkano
Il NAP (Name, Address and Phone Number) è la combinazione di nome, indirizzo e telefono all’interno di una pagina web. Queste informazioni sono essenziali per passare il massimo valore a Google. Quando inserite il vostro business in elenchi commerciali è molto importante avere il vostro NAP presente in quella pagina..

 

12. Create la versione mobile del vostro sito web

Se il vostro sito non è mobile friendly, dovete al più presto farvi realizzare la versione mobile dello stesso.
L’88% dei consumatori che cercano un business locale sullo smartphone, richiamano l’attività ricercata entro 24 ore. (Google Mobile Movement Studio, 2011)


13. Costruite la GEO sitemap in formato KML

Il KML è un formato di file utilizzato per visualizzare i dati geografici in un browser, come Google Earth, Google Maps e Google Maps per cellulari. I file KML vengono elaborati più o meno allo stesso modo in cui i file HTML (e XML) vengono elaborati dai browser web.

Come l’HTML, il file KML ha una struttura basata su tag con nomi e attributi utilizzati per scopi di visualizzazione specifiche. Così, Google Earth e Maps fungono da browser per file KML.
Questo file aumenta il valore della vostra attività locale agli occhi di Google.
Google Places offre la possibilità di inserire le informazioni sui punti vendita nell’archivio di Google Maps attraverso questo file KML.

 

14. Utilizzate nel vostro sito Schema.org
I microdati di Schema.org aiutano i motori di ricerca ad identificare meglio i siti web. Per la vostra attività locale ci sono dei rich snippet specifici da implemantare.
http://schema.org/LocalBusiness

Esempio:

[syntax type=”html|php|js|css”]

  1. <divitemscopeitemtype=“http://schema.org/LocalBusiness”>
  2.   <h1><spanitemprop=“name”>Hotel Villa Gasparini</span></h1>
  3.   <spanitemprop=“description”> Una romantica villa veneta alle porte di Venezia.</span>
  4.   <divitemprop=“address”itemscopeitemtype=“http://schema.org/PostalAddress”>
  5.   <spanitemprop=“streetAddress”>Riviera Martiri della Libertà, 37 – 30031 
    </span>
  6.   <spanitemprop=“addressLocality”>Dolo</span>,
  7.   <spanitemprop=“addressRegion”>Ve</span>
  8.   </div>
  9.  Telefono: <spanitemprop=“telephone”>041 560 8156</span>
  10. </div>

[/syntax]

E’ stato confermata dallo stesso Google che sta espandendo il suo Knowledge Graph nelle mappe (Google Maps).

Per alcune località Google mostrerà delle informazioni aggiuntive nel nuovo riquadro denominato Quick facts, i cui dati saranno prelevati proprio dal Knowledge Graph.

Questa caratteristica è già visibile nel mercato USA dallo scorso 12 Maggio.

Fonte: http://searchengineland.com/googles-knowledge-graph-expands-google-maps-191273

 

15. Utilizzate i Social Media per il vostro business, e non dimenticatevi degli hashtag.
I social se usati nel modo corretto aiutano a valorizzare al meglio la vostra attività. Pinterest, Google Plus, Facebook, Twitter e Foursquare non aspettano altro 🙂

Gli hashtag permettono di farvi avere più visibilità quando gli utenti ricercano una determinata cosa all’interno dei social.

Esempio: #hotelvenezia #weekendvenezia #couponvenezia

 

16. Implementate il Google Authorship mediante schema.org e Google Plus
Il Google Autorship permette di avere la vostra foto accanto ad un articolo nei risultati di ricerca, le persone quindi sono più propense a cliccare sul vostro sito per la query di ricerca digitata in precedenza.
google-autorship


17. Occhio alla velocità del sito web
I motori di ricerca premiano i siti web che si caricano velocemente perché è quello che vogliono gli utenti. Se il vostro sito richiede più di 3 secondi a caricare, gli utenti potrebbero finire nell’attività di un vostro competitor. Fate quindi molta attenzione alle performance del vostro sito.

 

18. Chiedi un Audit SEO ad un Seo Specialist
Se una o più delle precedenti attività ti risultano difficili da implementare ti consiglio di chiedere aiuto ad un SEO Specialist che oltre a questi consigli saprà verificare altre importanti parametri come ad esempio:

  • La coerenza dei dati NAP (Name, Address, Phone) presenti nella scheda Google con gli stessi dati indicati altrove sul web
  • La rilevanza del sito web associato alla scheda Google
  • La quantità delle citazioni presenti nel web verso la vostra attività
  • L’accuratezza nella scelta della categoria e della sottocategoria di riferimento
  • ecc…

Ci sono molti fattori che determinano il posizionamento nei risultati di ricerca , e questi sono sempre in evoluzione. Ogni anno dovresti richiedere un Audit SEO del tuo sito, che è simile alla cartella clinica di una persona in ospedale, all’interno dell’Audit SEO troverai infatti tutte le criticità presenti del tuo sito e le migliorie necessarie affinché il tuo sito risulti essere in ottima forma.

Te ne serve uno? Contattami!