Guida SEO Prestashop 2018

Guida SEO Prestashop 2018: la checklist completa ed aggiornata

Vuoi sapere se il tuo ecommerce Prestashop è stato ben ottimizzato per i motori di ricerca? Vuoi verificare che il lavoro svolto dal tuo team o direttamente da te stesso sia stato fatto bene? Grazie a questa guida completa potrai verificare se sono state rispettate tutte le linee guida SEO per ottimizzare il tuo sito web realizzato con Prestashop, una delle migliori piattaforme ecommerce open source mai realizzate fin ora.

Keyset Ecommerce

Prima di partire con la programmazione vera e propria è necessario capire se il set di parole chiave è stato ben progettato e pensato per intercettare tutte le ricerche effettuate dai potenziali clienti per poter trovare online il tuo prodotto/servizio. Trovare le parole chiave giusto non è semplice ma la rete ci permette di trovare con facilità strumenti molto interessanti che ci possono aiutare con la ricerca delle parole chiave per il nostro ecommerce Prestashop.

I 2 strumenti più importanti e più conosciuti per la ricerca delle parole chiave sono:

  • Google ADS Keyword planner(ex Google Adwords per intenderci);
  • SEMrush;

Individuato gli strumenti da utilizzare si parte con la ricerca suddividendo un po alla volta le query individuate all’interno di gruppi logici in modo da creare una mappa vera e propria che ci servirà per proseguire con il prossimo step, ovvero la progettazione dell’alberatura.

Con la mappatura delle keyword definiamo molti aspetti fondamentali, ad esempio quali sono le categorie che dovremo creare, quali sono i tag da utilizzare per raggruppare orizzontalmente  i nostri prodotti, quali nomenclature utilizzare per i titoli delle schede prodotto, quali strutture/pattern utilizzare per creare title, description, h1 nelle pagine di categoria e nelle schede prodotto, definire se necessario o meno creare contenuti informativi e quindi integrare un blog.

Se hai effettuato questo controllo e sei sicuro di aver fatto un ottimo lavoro, puoi proseguire con il prossimo paragrafo, altrimenti ti consiglio di fermarti un attimo ed approfondire questa sezione.

Alberatura Ecommerce

Lo step successivo consiste nel definire la struttura ad albero del sito, partendo dal keyset individuato e dalle esigenze di business definite a monte. L’alberatura del sito dovrà essere molto chiara e semplice da navigare per le persone che visiteranno il tuo negozio online. Ecco i controlli da eseguire:

  • Assicurati che tutte le pagine istituzionali(disclaimer, privacy policy, informativa spedizioni e resi, carrello, account, info aziendali, contatti e customer care) siano raggiungibili con una sola interazione a partire dalla homepage e su tutte le pagine del sito. Per interazione intendo clic o tap.
  • Verifica di aver creato una corretta struttura a siloos per la categorizzazione delle schede prodotto, le quali dovranno essere raggiungibili con un numero minimo di interazioni.
  • Assicurati di aver creato massimo 2 o 3 livelli di categoria e verifica che ogni categoria contenga un numero limitato di sottocategorie, questo per agevolare le persone e gli spider che visitano il sito.
  • Verifica di aver abilitato la gestione delle pagine tag, ogni tag dovrebbe essere raggiungibile da una o piu schede prodotto e viceversa.

Friendly URL

Questi invece sono i controlli che dovrai eseguire sulle url del sito:

  • Verifica di aver abilitato il MOD_Rewrite sul tuo hosting (se non dovessi averlo abilitato comunque visualizzerai un messaggio di avviso in rosso sul pannello di controllo di Prestashop nella relativa sezione Friendly URL)
  • assicurati di aver attivato l’opzione friendly url sul pannello di controllo di Prestashop. Se non lo hai ancora fatto puoi attivarlo navigando in Preferences > SEO e URLs;
  • utilizza il trattino al posto degli spazi per separare le parole, evita l’utilizzo di caratteri speciali o scritto in maiuscolo;
  • Evita di scrivere url troppo lunghe.

IMPORTANTE: Assicurati che il tuo tema sia compatibile con il tag canonical, dopo aver abilitato le friendly url abilita il redirect all’url canonical, questo perchè sarà ancora possibile entrare sulle pagine con la vecchia url.

Le performance contano

Per garantire la migliore user experience ai tuoi potenziali clienti assicurati che il tuo ecommerce Prestashop carichi entro 3 secondi. Esistono strumenti online gratuiti, come ad esempio gtmetrix.com  o tools.pingdom.com che ti permettono di analizzare questo aspetto.

  • La prima cosa da fare è abilitare il sistema di cache nativo di Prestashop e disattivare la ricompilazione;
  • in alternativa puoi installare e configurare uno di questi 3 plugin: JPresta Page Cache, Presta-Module Cache Manager, xtendify Express cache;
  • se hai molte immagini puoi anche optare per la configurazione di una Content Delivery Network(CDN);
  • disabilita i moduli delle statistiche di Prestashop e fai affidamento a Google Analytics;
  • evita di richiamare troppe risorse esterne (Javascript, CSS ecc.);
  • ottimizza la cache del database modificando i parametri del file my.cnf;
  • abilita lato server la compressione gzip;
  • utilizza strumenti per l’ottimizzazione e la compressione delle immagini come FileOptimizer o ImageOptim(rispettivamente disponibili per Mac e Windows);
  • Anche i font vanno richiamati localmente;
  • abilita la compressione del codice html.

Prestashop robots.txt

Il file robots.txt contiene tutte le direttive per indirizzare correttamente i web crawler sui contenuti del sito. Le direttive possono essere di inclusione o di esclusione. Assicurati quindi di aver generato con Prestashop il file robots.txt e di averlo configurato correttamente per far si che i motori di ricerca possano analizzare le pagine del tuo sito ecommerce.

Prestashop sitemap

La sitemap è un file xml contenente tutte le pagine del sito web, serve ai motori di ricerca per indicizzare in modo più efficiente i contenuti del sito. Un controllo maggiore sulla sitemap.xml va effettuata sui siti ecommerce di grosse dimensioni che hanno un catalogo di categorie e prodotti molto ampio.

A prescindere dalla dimensione del tuo ecommerce ti consigliamo di abilitare e configurare il modulo sitemap dal pannello di controllo del tuo Prestashop.

Prestashop Schema.org

Dalla risorsa online addons.prestashop.org è possibile acquistare, scaricare ed installare dei componenti aggiuntivi che ti permettono di abiltiare i dati strutturati schema.org per aitutare i motori di ricerca a capire che tipologia contenuto stanno analizzando. A titolo di esempio puoi cercare il “Modulo SEO Structured Data Schema Markup & Rich Snippet

Ecco un esempio di snippet per i prodotti di un negozio online:

Dati strutturati sito ecommerce

Come puoi vedere, configurando i dati strutturati(in questo caso sulle schede prodotto) puoi avere maggior visibilità in SERP perchè oltre a mostrare title e description, Google ti evidenzia il prezzo, il numero di recensioni, il livello di valutazione del prodotto da parte degli utenti e la disponibilità.

Per verificare la corretta implementazione dei dati strutturati puoi fare affidamento allo strumento online gratuito di Google: https://search.google.com/structured-data/testing-tool?hl=it